Roma: il territorio del Municipio VII vietato ai fascisti.

Roma: il territorio del Municipio VII vietato ai fascisti.

28 Giugno 20193min
28 Giugno 20193min

èViva Roma

Comunicato Stampa

28 Giugno 2019


Dopo quasi un anno di mobilitazione e partecipazione popolare e grazie all’impegno del Coordinamento Unitario Antifascista del VII Municipio, cui èViva Roma è componente attiva e propositiva, è stata approvata in Consiglio Municipale una mozione che vieta l’utilizzo di sale municipali, l’occupazione di spazi pubblici, le concessioni di spazi pubblici e la concessione di patrocini, a soggetti che non garantiscano il rispetto dei valori sanciti dalla Costituzione e che professino e/o pratichino comportamenti fascisti, razzisti, omofobi, transfobici e sessisti.

La mobilitazione popolare, che ha consentito di raccogliere circa 1.500 firme, sulle 500 necessarie, per presentare una deliberazione di iniziativa popolare, porta ad un risultato importante raggiunto in un clima in cui il razzismo e l’intimidazione fascista sembrano diventati quasi pratiche “normali”.

èViva Roma ringrazia tutte le compagne e i compagni che hanno reso possibile questo traguardo e le cittadine e cittadini che hanno espresso il loro desiderio di accoglienza, fratellanza e democrazia.

Non siamo tutti figli di Salvini!   Il fascismo e l’intolleranza non ci appartengono!

Il nostro impegno a fianco della popolazione continua.

 


Newsletter


Registrati per restare informato sulle attività di èViva





Aiutaci a migliorare il sito.  Contatta l’amministratore per sagnalare eventuali malfunzionamenti o per suggerire consigli e miglioramenti.